Perché un monitor si rompe? Come evitare danni, manutenzione

Come può rompersi un monitor? In mille modi diversi, ovviamente. Non è possibile prevedere cosa causerà il malfunzionamento o la rottura del vostro schermo, anche se ci sono degli elementi piuttosto comuni e frequenti che ci accomunano.

Alcuni sono frutto di mera sfortuna: un improvviso black out che spegne definitivamente il nostro schermo (e magari anche qualche altro elettrodomestico), o una caduta accidentale causata da un colpo alla scrivania. O semplicemente un monitor mal posizionato.

Insomma, le cause di rottura del vostro monitor possono essere diverse. Vediamo insieme qualche metodo per prolungarne la vita il più possibile.

Il posto giusto

Il monitor è a tutti gli effetti una parte essenziale del vostro computer o della vostra postazione. Ciò richiede una degna attenzione ai particolari, al fine di identificare il posto migliore dove poterlo posizionare in piena sicurezza.

Buona parte degli schermi si danneggia a causa di cadute accidentali, spinte, trascinamenti, fissaggi errati. Ecco perché è opportuno seguire un minimo di regole basilari per evitare di questi problemi.

Un buon posizionamento serve sopratutto quando vi trovate a condividere la vostra casa con qualcun altro, che sia un membro della famiglia o dei coinquilini. Spesso le disattenzioni principali provengono proprio da chi non utilizza lo strumento in questione.

Se il vostor monitor far parte di una postazione fissa, abbiate cura di posizionarlo parallelo al muro, con cavetteria e componentistica rivolta verso la parete, ed i fili raccolti possibilmente senza toccare terra. Eviteremo così cadute accidentali o trascinamenti con scope o aspirapolveri.

Assicuratevi, in ogni caso, di fissare bene i piedi o le staffe del vostro schermo, in modo da non farlo traballare o cadere al minimo scossone.

Attenzione agli aggiornamenti

Altro fattore potenzialmente pericoloso per il vostro schermo sono i frequenti aggiornamenti disponibili per driver e software. Si tratta di un dibattito che accompagna questo settore sin dagli albori, e che vede gli aggiornamenti troppo frequenti come portatori di guai.

Mi preme ripetere che non vi sto consigliando di non fare gli aggiornamenti proposti dal sistema o dai vari applicativi. Quello che mi preme mettere in luce è una corretta valutazione di cosa si sta aggiornando, per evitare probabili errori al primo riavvio.

Per questo motivo, verificate sempre se negli aggiornamenti che state programmando sono presenti componenti che intaccano il comparto video, sia a livello di software che a livello di driver.

Un aggiornamento dei driver può provocare una serie di conflitti e malfunzionamenti, rendendo precario un sistema precedentemente stabile. Questi aggiornamenti possono arrivare al punto di bloccare proprio il monitor, che non si accenderà più o non riuscirà più ad interpretare il segnale video.

Gli aggiornamenti software invece possono provocare problemi grafici, di risoluzione e calibrazione di colore, ma non vanno ad impattare sul funzionamento complessivo del monitor. Sono, dunque, più facilmente reversibili.

Prevenire è meglio che curare

Un vecchio adagio vale più di mille parole. La cosa migliore da fare per prevenire danni al nostro monitor è quello di stare particolarmente attenti, potremmo dire che dobbiamo “trattarlo bene”. Evitiamo qundi atteggiaenti frettolosi, aggiornamenti senza verifiche e posizionamenti precari.

Per il resto, non c’è altro che bisogna fare per prolungare il più possibile la vita di un monitor. Riprendendo la considerazione iniziale, per prevenire “frustate” elettriche a seguito di improvvisi black out, potrebbe essere utile posizionare un ups che gestisca sia il pc che lo schermo.

Ovviamente, in caso di danneggiamento, se non siete degli esperti riparatori è bene affidarsi direttamente ai servizi di garanzia o di assistenza a pagamento. Non smontate il vostro monitor se non sapere dove mettere mano.

E se nella peggiore delle ipotesi il vostro monitor è oramai perduto e da buttare, non disperate: in rete troverete numerose offerte che fanno al caso vostro.

Non proprio un nativo digitale, ma appassionato di tecnologia ed elettronica. Lavoro come consulente informatico per diverse aziende, sempre alla ricerca di soluzioni ottimali ed in grado di rendere “smart” ogni cosa.

Classifica dei Migliori Prodotti

1 HP - PC V22e Monitor da 21,5

HP - PC V22e Monitor da 21,5", risoluzione FHD da 1920 x 1080, 16:9, Antiriflesso, Pannello TN...

  • SCHERMO: pannello TN da 21,5 pollici, Full HD (1920 x 1080p), con una Diagonale da 54,6 cm e...
  • REGOLAZIONE SCHERMO: in base alle tue preferenze puoi inclinare il display in avanti di 5° o...
  • DIMENSIONI: diagonale da 54,6 cm, peso da 2,85kg, 50 x 42 x 31,02 cm senza supporto, 50,5 x 18,1 x...
2 Philips 241V8L Monitor 24

Philips 241V8L Monitor 24" LED VA Full HD, 1920 x 1080, Gaming Adaptive Sync, 75 Hz, HDMI, VGA,...

  • Philips 241V8L Monitor 24" LED VA Full HD, 1920 x 1080, Gaming Adaptive Sync, 75 Hz, HDMI, VGA,...
3 LG 32UN500 Monitor 32

LG 32UN500 Monitor 32" UltraHD 4K LED VA HDR 10, 3840x2160, 4ms, AMD FreeSync 60Hz, Speaker...

  • Monitor 32" UltraHD 4K 3840 x 2160, flicker safe, anti glare
  • HDR 10 (High Dynamic Range), 350 cd/m², tempo di risposta 4 ms
  • AMD FreeSync 60Hz, black stabilizer, Dynamic Action Sync (DAS)
4 HUAWEI Display 23.8

HUAWEI Display 23.8" Monitor, 75 Hz, AMD FreeSync, Display FullView da 1080P, Gamma di Colori...

  • Colori vividi e fedeli alla realtà Display FullView da 1080P, gamma di colori NTSC del 72% e...
  • Certificazioni TÜV Rheinland il display ha ricevuto la certificazione TÜV Rheinland.per la...
  • Grafica fluida, maggiore divertimento con una frequenza di aggiornamento di 75Hz e la tecnologia AMD...
5 LG 22MP410 Monitor 22

LG 22MP410 Monitor 22" Full HD LED VA, 1920x1080, 5ms, AMD FreeSync 75Hz, VGA, HDMI 1.4 (HDCP...

  • Monitor 22" Full HD 1920x1080, Flicker Safe, Anti Glare, Borderless
  • Tempo di risposta 5ms (GtG), AMD FreeSync 75Hz, Black Stabilizer, Dynamic Action Sync (DAS),...
  • Pannello VA, (16.7 Miloni di colori - NTSC 72%), 250 cd/m2
Back to top
monitorpercomputeretv.it