Come pulire un monitor? Guida, informazioni e consigli utili

Il vostro fedele schermo, compagno di mille avventure, appare sporco, opaco. Stanco. La polvere, le incrostazioni, le ditate, tutto ciò compromette la visibilità e la luminosità del vostro monitor, che sembra avere quasi mille anni.

I prodotti tecnologici non sono dotati di funzioni di autopulizia. Anche loro dovrebbero essere puliti e disinfettati, di tanto in tanto: può apparire una procedura insensata, dato che alla fine, nella maggior parte dei casi, li usiamo sempre e solo noi. Ma sono pur sempre luoghi dove si diffonfono batteri e microbi. Pensate alla vosta tastiera, ed a quanta roba c’è finita dentro in questi anni.

Il vostro monitor non è esente da questa considerazione. Merita anche lui una bella pulita, per riportarlo allo splendore di un tempo. Per cui, se avete dieci minuti liberi, armatevi di un secchio con acqua e sapone, e… usatelo per pulire qualcos’altro.

I prodotti giusti

Diciamocelo subito: i moderni monitor sono molto resistenti, e sicuramente migliori rispetto ai loro predecessori. Un tempo infatti erano molto più delicati e sensibili, al punto che anche una semplice pulizia con una pezza umida poteva causare qualche danno.

Realtà o leggenda, sin dagli albori della produzione dei monitor esistono in commercio numerosi prodotti specifici per la loro pulizia. Parliamo sempre di disinfettanti, ma generalmente meno aggressivi e destinati a superfici plastiche e metalliche.

Non è necessario utilizzare un prodotto specifico per pulire il vostro monitor. Nel senso che non è detto che un comune prodotto da scaffale sia meno efficace rispetto ad uno venduto come dedicato. Ricordatelo, al momento dell’acquisto, quando vi troverete a confrontare i vari prezzi.

Questi prodotti si possono acquistare online o presso i rivenditori specializzati di prodotti informatici, e spesso includono uno specifico panno da usare su ogni tipo di schermo, anche touch. Non hanno prezzi eccessivi, e se possibile sarebbe meglio preferirli al classico brillantante che usate per le finestre di casa.

I panni non sono tutti uguali

Discorso fondamentale, ancor di più rispetto al prodotto da utilizzare per la pulizia, riguarda il mezzo da usare per pulire. Lo strumento. Quella che noi generalmente apostrofiamo come “pezza”, o “fazzoletto”, o peggio ancora “straccio”.

Tuttavia, si chiamano panni e sono effettivamente dei prodotti appositi le superfici di monitor e schermi di varia natura. Questi infatti non sono sempre in vetro o in plastica, ma in varie composizioni che potrebbero deteriorarsi o rovinarsi a contatto con un panno non adatto.

Un errore frequente, nella pulizia dei monitor, è quello di impiegare i prodotti casalinghi destinati al vetro, convinti di ottenere lo stesso risultato su di un monitor. In alcuni casi, la superficie dello schermo viene irrimediabilmente graffiata dalla ruvidità del panno, che a contatto del detergente o del prodotto chimico e della pressione genera dei solchi evidenti ed irriparabili.

Un panno da monitor è una scelta opportuna, visto anche il basso costo al quale è acquistabile: tra i 2 ed i 5 euro. Se è vero che potete comprare una “pezza” qualunque per ancora meno, è altrettanto vero che vale la pena spendere qualcosina in più per evitare brutte sorprese. Specialmente se si tratta di così poco.

Non dimentichiamoci della pulizia interna

Pensavate che bastasse pulire solo la scocca e lo schermo? Beh, nella maggior parte dei casi è sufficiente. Ma potrebbe non esserlo, in quanto anche l’interno del vostro monitor potrebbe necessitare di una pulitina.

Se abitate in luoghi particolarmente polverosi, destinati al transito di più persone o semplicemente se siete dei fumatori, infinite particelle di polvere e pulviscoli si riusciranno a depositare anche all’interno del vostro monitor, sebbene questo sia chiuso ermeticamente.

Questo problema era molto più evidente e sentito nei vecchi monitor a tubo catodico, che si presentavano con grandi grate di areazione sulla parte superiore, permettendo l’ingresso di molta più polvere rispetto ad oggi.

Non disperate però, perché non dovrete armarvi di cacciaviti o altro: vi basterà una particolare bomboletta di aria compressa, da spruzzare nelle fessure e nelle grate del vostro monitor ultra compatto.

Non proprio un nativo digitale, ma appassionato di tecnologia ed elettronica. Lavoro come consulente informatico per diverse aziende, sempre alla ricerca di soluzioni ottimali ed in grado di rendere “smart” ogni cosa.

Classifica dei Migliori Prodotti

1 HP - PC V22e Monitor da 21,5

HP - PC V22e Monitor da 21,5", risoluzione FHD da 1920 x 1080, 16:9, Antiriflesso, Pannello TN...

  • SCHERMO: pannello TN da 21,5 pollici, Full HD (1920 x 1080p), con una Diagonale da 54,6 cm e...
  • REGOLAZIONE SCHERMO: in base alle tue preferenze puoi inclinare il display in avanti di 5° o...
  • DIMENSIONI: diagonale da 54,6 cm, peso da 2,85kg, 50 x 42 x 31,02 cm senza supporto, 50,5 x 18,1 x...
2 Philips 241V8L Monitor 24

Philips 241V8L Monitor 24" LED VA Full HD, 1920 x 1080, Gaming Adaptive Sync, 75 Hz, HDMI, VGA,...

  • Philips 241V8L Monitor 24" LED VA Full HD, 1920 x 1080, Gaming Adaptive Sync, 75 Hz, HDMI, VGA,...
3 LG 32UN500 Monitor 32

LG 32UN500 Monitor 32" UltraHD 4K LED VA HDR 10, 3840x2160, 4ms, AMD FreeSync 60Hz, Speaker...

  • Monitor 32" UltraHD 4K 3840 x 2160, flicker safe, anti glare
  • HDR 10 (High Dynamic Range), 350 cd/m², tempo di risposta 4 ms
  • AMD FreeSync 60Hz, black stabilizer, Dynamic Action Sync (DAS)
4 HUAWEI Display 23.8

HUAWEI Display 23.8" Monitor, 75 Hz, AMD FreeSync, Display FullView da 1080P, Gamma di Colori...

  • Colori vividi e fedeli alla realtà Display FullView da 1080P, gamma di colori NTSC del 72% e...
  • Certificazioni TÜV Rheinland il display ha ricevuto la certificazione TÜV Rheinland.per la...
  • Grafica fluida, maggiore divertimento con una frequenza di aggiornamento di 75Hz e la tecnologia AMD...
5 LG 22MP410 Monitor 22

LG 22MP410 Monitor 22" Full HD LED VA, 1920x1080, 5ms, AMD FreeSync 75Hz, VGA, HDMI 1.4 (HDCP...

  • Monitor 22" Full HD 1920x1080, Flicker Safe, Anti Glare, Borderless
  • Tempo di risposta 5ms (GtG), AMD FreeSync 75Hz, Black Stabilizer, Dynamic Action Sync (DAS),...
  • Pannello VA, (16.7 Miloni di colori - NTSC 72%), 250 cd/m2
Back to top
monitorpercomputeretv.it